AZIENDA VITIVINICOLA NEL COMPRENSORIO ORVIETANO – ID 969-

Panoramica immobile

Descrizione

 

La tenuta è immersa in un contesto paesaggistico e naturalistico straordinario costituito da colline dove i vigneti e gli uliveti si alternano ai boschi e da cui si gode una splendida vista della Rupe di Orvieto.                                                                              Ci troviamo al confine ovest dell’Umbria con la Toscana, a 10 km dal casello Autosole di Fabro, a metà strada tra Roma e Firenze.

L’estensione dell’azienda è di 85 ettari circa così suddivisi:                                                                                                                       – ha 18,5 vigneti impiantati nel 2002/2003 iscritti alla DOC Orvieto, in conversione biologico dal 2015, tutti dotati di impianto di irrigazione;                                                                                                                                                                                      – uliveto biologico su 5,7 ha;                                                                                                                                                                            – seminativi per 4,5 ha;                                                                                                                                                                                     – bosco ceduo su 53,5 ha;                                                                                                                                                                                 – tare 1,6 ha;                                                                                                                                                                                                        – corti e strade ha 1,5;                                                                                                                                                                                    – invaso artificiale per l’irrigazione.

L’altitudine va da 350 a 450 s.l.m., con orientamento della collina sulla quale insiste la tenuta Nord-Sud.                                      Il terreno ha una composizione di medio impasto calcareo-argilloso sabbioso di origine sedimentaria pliocenica, ricco di fossili.                                                                                                                                                                                                                 Il clima mediterraneo d’entroterra, con ottima escursione termica notte/ giorno e la presenza di brezze durante tutto l’anno, consentono un’agricoltura a basso intervento fitosanitario.

L’azienda agricola è stata completamente riorganizzata e ristrutturata a partire dal 1999 sotto la consulenza del Dott. Riccardo Cotarella, uno dei più affermati enologi del mondo che tuttora collabora con la struttura, la quale è oggi coltivata secondo le tecniche più avanzate dell’agricoltura biologica.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                Nel 2018 termina la conversione dei vigneti, mentre è già certificata per le altre coltivazioni (olio extravergine biologico e superfici boschive). Ricordiamo inoltre che tutto il territorio è tartufigeno, ideale sia per il tartufo bianco che nero.                                                                                                                                                                                                                                                La qualità dei vini prodotti è riconosciuta dagli alti punteggi assegnati dagli esperti delle più importanti guide nazionali ed internazionali, quali ad esempio: -Veronelli super 3 stelle; – Gambero Rosso 2 bicchieri; – AIS (Associazione Italiana Sommelier) 4 grappoli; -James Suckling 96/100; -Luca Maroni 90/99; -The Wine Advocate di R. Parker 91/100.

Nel corso degli anni la tenuta è divenuta una realtà d’interesse per i turisti internazionali anche in virtù dell’apertura di un ristorante dedicato alla cucina gourmet territoriale, oltre che per la presenza di una villa-casale situata nel luogo più panoramico della tenuta.                                                                                                                                                                            Nel 2016 sono state gettate le basi del nuovo progetto per la realizzazione dell’orto medievale e dell’antico frutteto, dedicati alle varietà a rischio estinzione ad alla salvaguardia dei sapori.                                                                                                          Anche a tal proposito l’azienda ha in corso collaborazioni con enti di ricerca scientifica e scuole.

La produzione attuale viene distribuita in 7 etichette. La gamma dei prezzi sugli scaffali ha un range che varia da € 5 a € 90 a bottiglia (quest’ultimo dedicato a collezionisti, prodotto in quantità estremamente limitata, numerata e firmata).                                                                                                                                                                                                                                                 La produzione di olio extravergine di oliva biologico viene completamente commercializzata in “logical club”, direttamente ai privati ad un prezzo di € 27 a bottiglia.                                                                                                                                                    Le varietà di uve presenti sono: Montepulciano, Sangiovese, Merlot, Cabernet Sauvignon e Franc, impiantate a sesto 80 x 230, con densità di 5400 piante per ettaro e potatura a cordone speronato.

La nuova cantina, costruita nel rispetto dell’architettura rurale tradizionale, è stata studiata, progettata e realizzata per essere un impianto moderno e funzionale capace di coniugare tradizione e nuove tecnologie, consentendo la gestione di oltre 200.000 bottiglie, anche tramite l’acquisto di uve selezionate.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      Lo stabilimento enologico, realizzato nel 2004, ha una superficie lorda 1550 mq distribuita su tre piani (seminterrato, piano terra, piano primo).                                                                                                                                                                                    Esternamente presenta una zona di ricezione delle uve e prima lavorazione. Internamente al piano terra: locali di vinificazione, magazzino, sala degustazione panoramica, ufficio e servizi. Al seminterrato barriccaia e magazzino stoccaggio. Al primo piano uffici.                                                                                                                                                                                        La rimessa macchine e attrezzi e magazzino misura 190 mq (costruzione del 2003), mentre un fabbricato ad uso deposito di materiali costruito nel 2004 misura 19 mq.                                                                                                                                                   Imponente la dotazione e le attrezzature della cantina, come anche le attrezzature ed i mezzi agricoli (elenchi a parte).

La tenuta è attraversata dall’antico tracciato della via Romea percorsa dai pellegrini dal nord Europa fino a Roma e Gerusalemme.                                                                                                                                                                                                Un fabbricato rurale in pietra locale, legno e cotto, ristrutturato nel 2003/2004, è dedicato all’accoglienza. E’ infatti adibito a ristorazione ed agriturismo, dove al piano terra di 190 mq vi è il ristorante per 60 posti con cucina completamente attrezzata e portico esterno per uso ristorazione nella bella stagione. Al piano superiore abitazione di 105 mq.                                                                                                                                                                                                                                                      Vi è inoltre una villa-casale a due piani di circa 250 mq sita in posizione panoramica ed adibita ad agriturismo, con annessa dependance di 30 mq. Al piano terra soggiorno, cucina, sala da pranzo, camera e un bagno. Al primo piano 4 camere da letto e 3 bagni. La dependance è composta da una camera con angolo cottura, bagno e locale tecnico completamente ristrutturato nel 2002/2003.

La realtà di oggi privilegia la produzione di vini frutto di uve proprie, ma la gamma attuale può essere integrata attraverso l’acquisizione di uve e/o vini selezionati.                                                                                                                                                        L’azienda è titolare di autorizzazione e licenze per l’esercizio delle varie attività, avendo peraltro marchi registrati e depositati in Italia, Usa, Europa, Cina e Svizzera.                                                                                                                                        In Italia i vini sono distribuiti a Roma direttamente e nel nord Italia tramite catene di supermercati.                                        Negli USA ha vari importatori ed esporta vini in Russia ed in Cina.

Un settore che ha fatto registrare negli anni un costante trend di crescita è l’enoturismo, che fa riscontrare dati positivi sia sul fatturato ristorazione che nella vendita diretta del vino ai visitatori.                                                                                                La produzione media diretta complessiva è pari a circa 100.000 bottiglie annue, 60% vini linea base e 40% premium ed extra premium price.                                                                                                                                                                                    L’azienda fruisce annualmente di finanziamenti CEE a fondo perduto.

In definitiva possiamo affermare che l’azienda è predisposta per implementare progetti che nascono dalla vocazione del territorio e da un filosofia che stimola l’adozione di nuove strategie nel cuore verde d’Italia.                                                                                                                                                                                                                                                                                      Dal vino infatti nasce un progetto capace di cogliere tutte le opportunità di un territorio straordinario: -produzione di vini extra-premium – eco luxury enotourism – salvaguardia della biosfera – ecomuseo – prodotti del territorio, degustazioni di antichi sapori – export, commercializzazione e vendita di vini e specialità locali (es. tartufo), cultura del vino.

La parte immobiliare della tenuta è di proprietà di persone fisiche, mentre attrezzature, marchi ed autorizzazioni, appartengono ad una società agricola semplice.

 

ID 969

Caratteristiche

  • Aria Condizionata
  • Balcone
  • Camino
  • Cavo TV
  • Forno
  • Frigorifero
  • Hi-fi
  • Internet
  • Mobiliato
  • No condominio
  • Panoramico

Luogo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *