Warning: Parameter 2 to qtranxf_postsFilter() expected to be a reference, value given in /home/shopgm94/grimm/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286
TENUTA AGRICOLA POLIVALENTE IN UMBRIA -ID 715-

TENUTA AGRICOLA POLIVALENTE IN UMBRIA -ID 715-

Panoramica immobile

Descrizione

Ubicata nel Comprensorio Orvietano (TR) la tenuta, tutta accorpata, si estende per circa 215 ettari, piuttosto variegati in senso colturale. Abbiamo infatti vigneti in produzione (età 11/13 anni) per circa 32 ettari, di cui 7,5 di uve bianche (Grechetto, Pinot Bianco, Vermentino e Trebbiano) ed il rimanente uve rosse (Pinot Nero, Sangiovese, Montepulciano, Ciliegiolo e Merlot).

L’esposizione particolarmente felice, permette la completa insolazione. Tutti i vigneti sono su territori DOC Orvieto e Rosso Orvietano. Il disciplinare di produzione per l’IGT bianco è 170 q.li/Ha. con resa massima dell’ 80% , mentre per l’Orvieto è di 110 q.li/Ha. con resa massima del 70%. 

E’ stata recentemente attuata la trasformazione dal metodo a cordone speronato a gujot.

L’incremento dei vigneti, prendendo in considerazione le zone meglio esposte della tenuta, può essere effettuato almeno fino alla metà circa della superficie a seminativo, potendo ottenere quindi un’estensione complessiva a vigneti di circa 80 ettari.

Analogo discorso può essere fatto per incrementare l’estensione dell’uliveto.

L’uliveto adulto, per la metà specializzato, è costituito da varietà moraiolo, leccino, frantoio ecc. e si estende su circa 19 Ha. Conta circa 900 piante, che in piena produzione fruttano circa 150 q.li di olive, ma che oggi, trascurate nella potatura e nelle altre cure, permettono di raccogliere circa la metà di prodotto. La qualità dell’olio è comunque superiore.

I seminativi si estendono per 73 ettari e, fino alla fine del 2013, erano vincolati a set aside con piante da rimboschimento (ciliegi e noci), che oggi possono essere estirpate, ricreando così i seminativi che potranno quindi essere destinati anche ad impianti di vigneti e/o uliveti. Una superficie pari a circa 15 ettari di seminativi è servita da impianto di irrigazione fisso.

Circa 29 Ha. sono costituiti da pascoli/pascoli cespugliati.

Sottolineiamo inoltre, che la tenuta è inserita in un territorio particolarmente idoneo alla coltivazione del tartufo, in quanto da sempre naturalmente presente sia bianco che nelle varietà nere.

Il bosco ceduo ( essenzialmente quercia e cerro) si estende su 58 Ha. ed è stato oggetto di taglio nel 2012 (ciclo 18 anni); è possibile acquisirne altri 10 ettari limitrofi.

La restante superficie di circa 4 Ha. è rappresentata da tare, strade e corti.

L’imponente centro aziendale è rappresentato dal complesso di edifici strumentali per la vinificazione, l’invecchiamento e l’imbottigliamento; abbiamo quindi cantine, magazzini, uffici, appartamenti, sala degustazioni, oltre ad officina, tettoia ed annessi minori. Il tutto per una superficie complessiva di 2000 mq. oltre a terrazzi, corti, e solarium, tutto in ottimo stato d’uso e manutenzione.

Le dotazioni della cantina sono costituite da:

  • 6 cisterne da 295 hl.                                         in acciaio inox
  • 6 cisterne da 205 hl.                                               ”               “
  • 5 cisterne 104 hl. con sacca termica                    ”               “
  • 4 cisterne da 20 hl. ( di cui 2 da trasporto)          ”               “
  • 1 cisterna da 10 hl in acciaio inox.
  • 3 fermentini da 170 q.li
  • 2 cisterne da 50 hl coibentate in acciaio inox
  • 9 botti in rovere di Slavonia da 40 hl.
  • 8 botti in rovere di Slavonia da 50 hl.
  • 6 botti in rovere si Slavonia da 20 hl.
  • attrezzatura completa dalla pigiatura alla linea di imbottigliamento ed etichettatura, comprendente presse, pompe, filtri ecc.
  • mezzi agricoli costituiti da 4 trattori con potenze da 65 a 105 Hp., di cui uno cingolato; una vendemmiatrice Pellenc; due atomizzatori; attrezzi per la vendemmia ed officina completamente attrezzata.

L’approvvigionamento idrico è assicurato da molte sorgenti e da un pozzo artesiano di ampia portata; c’è inoltre un laghetto di circa 3.000 mq. alimentato da sorgenti e popolato da pesci di fiume.

L’azienda ha come confini naturali alcuni torrenti, il fiume Paglia e strade. L’orografia è dolcemente collinare ed in parte pianeggiante, con altitudini che vanno da 190 a 290 ml. s.l.m.

La tenuta è composta da 6 poderi con altrettanti casali in pietra, tutti più o meno da restaurare ed ottimamente posizionati, per una superficie complessiva di 1.300 mq. oltre ad annessi. A tal proposito ricordiamo che la zona è inserita in un contesto ambientale incontaminato, ad alta vocazione turistico ricettiva. In tutta l’area del Comprensorio orvietano sono infatti attive numerose strutture agrituristiche conosciute a livello internazionale.

Per la sua dimensione, la composizione colturale, la giacitura e la natura dei terreni, oltre alla consistenza dell’edificato, riteniamo inoltre che l’indirizzo aziendale, in prospettiva, potrebbe essere completato da altre attività agricole quali l’allevamento (già praticato in passato), la coltivazione biologica anche di piante officinali, l’impianto di tartufaia e/o frutti di bosco ecc., con vendita diretta dei prodotti, integrando eventualmente tali attività con quelle di un centro polifunzionale (ad esempio agriturismo, centro ippico, centro benessere ecc.)

RIEPILOGO CONSISTENZE

Estensione complessiva ettari 215 di cui:

  • vigneti ettari 32

  • boschi ettari 58

  • uliveti ettari 19

  • seminativi ettari 73

  • pascoli/pascoli cespugliati ettari 29

  • tare, strade e corti ettari 4

  •  fabbricati mq. 3300 (oltre annessi vari) 

I collegamenti con Orvieto (10 Km), le statali e l’Autosole, il lago di Bolsena, il Monte Amiata ed altri noti centri dell’ Umbria, sono ottimi.

Le origini di questa terra sono prima etrusche poi romane ed è proprio agli Etruschi che risalgono le coltivazioni della vite e dell’ulivo; un legame con la cultura del vino che con il trascorrere dei secoli, non si è mai allentato. Dalla metà del 1200 questo territorio divenne parte del patrimonio papale ed i vigneti ebbero una grande espansione; nella valle del Paglia si raggiunse la produzione più selezionata, tanto che le botti di vino rosso nel 1365 furono inventariate per destinare il prodotto ad un mercato più elevato; era lì che si producevano infatti i migliori cru della cinta urbana orvietana.

La tenuta, come molte altre di tutto il Comprensorio orvietano, faceva parte di un feudo che dall’alto Medioevo in poi è passato di mano in mano tra le Famiglie più importanti dell’Umbria, tra cui i Monaldeschi, i Chaen ecc.

L’attuale proprietario, iniziando l’attività vitivinicola nel 1973 con l’impianto di nuovi vigneti,  ha avuto cura di non disperdere il patrimonio genetico delle vecchie viti, procedendo per innesti e lasciando in produzione la maggior parte delle vecchie vigne , che lo hanno ripagato con vini eccezionali come il Pinot Nero.

Attualmente, anche le antiche vigne, non essendo più produttive, sono gradatamente in fase di estirpazione, ma rinascono nei nuovi vitigni attraverso i loro cloni.

L’esposizione privilegiata, il microclima, i terreni di origine vulcanica ed alluvionale (tendenti ad un Ph acido), formati essenzialmente da conglomerati misti, sabbie ed argille plioceniche, ricche di fossili marini, oltre alla scelta di salvaguardare i vitigni autoctoni fatta quando la tipicità non era un valore per nessuno, hanno determinato le condizioni per una produzione unica e di qualità.

L’azienda confina a nord con ampie distese di boschi (riserva naturale) ed è spesso meta di appassionati cavalieri ed escursionisti, ai quali viene offerta la possibilità di godere di un territorio ancora incontaminato anche attraverso la creazione di numerosi sentieri percorribili a piedi, con cavalli od in mountain bike.

La proprietà è intestata a persone fisiche e le trattative sono riservate.

ID 715

Caratteristiche

  • Aria Condizionata
  • Balcone
  • Camino
  • Cavo TV
  • Forno
  • Frigorifero
  • Hi-fi
  • Internet
  • Mobiliato
  • No condominio
  • Panoramico

Luogo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *